Le Terapie

Chirurgia orale

La chirurgia orale è una branca della chirurgia e comprende tutte le terapie chirurgiche del cavo orale effettuabili in struttura ambulatoriale.

Negli studi IROS la chirurgia e sempre più orientata ad un approccio minimamente invasivo che permette di eseguire gli interventi necessari in modo mirato e con il minor disagio post-operatorio possibile. Tutto questo grazie all’applicazione dei moderni protocolli chirurgici e all’ausilio di attrezzature altamente specializzate: software dedicati, strumenti tradizionali e quelli piezoelettrici. Grazie a questa chirurgia possiamo ripristinare la salute del cavo orale, non solo mediante estrazioni dentarie (semplici o complesse) ma anche con interventi di plastica gengivale o con la rimozione di formazioni cistiche.

L'esperienza IROS nell’ambito della chirurgia orale permette di offrirvi risultati predicibili ed in tutta sicurezza in caso di:

  • Estrazioni dentarie
  • Asportazione di cisti
  • Apicectomie (L'apicectomia dentale è un trattamento chirurgico che consiste nel rimuovere l’apice radicolare del dente eliminando granulomi ovvero noduli e formazioni necrotiche dovuti ad infezioni croniche nei canali dentali).
  • Chirurgia ortodontica
  • Frenulectomie
  • Ricostruzione e/o rigenerazione guidata dei tessuti orali
  • Interventi di parodontologia e implantologia.

Il nostro paziente, quando deve subire un intervento di chirurgia orale e/o impiantare, ha la necessità di sottoporsi ad un protocollo diagnostico e clinico al fine di accertare il suo stato di salute generale, le eventuali patologie sistemiche, le terapie mediche alle quali è sottoposto e il livello di rischio in base alla terapia odontoiatrica da eseguire.

La valutazione iniziale da parte del Medico di un paziente “chirurgico” ha lo scopo di diminuire il rischio di complicanze provocate dall’intervento stesso e di poter programmare un piano terapeutico.

La valutazione è suddivisa in 4 fasi fondamentali:

  1. Anamnesi e studio della storia clinica
  2. Visita medica e esame obiettivo
  3. Esecuzione o richiesta e valutazione di eventuali esami di laboratorio specifici
  4. Formulazione del corretto piano diagnostico e terapeutico.